All’arrembaggio!

Ok, fino ad oggi abbiamo riso, scherzato,  cazzeggiato.  Questo weekend iniziamo a fare le cose seriamente.

E non parlo di imballare, inscatolare, incartare: quello abbiamo già iniziato a farlo da qualche settimana… “chi ha tempo non aspetti tempo” diceva il saggio, “chi ha uno gnomo che fa il pisolino pomeridiano non perda qualche preziosa ora di pace” aggiungo io!

No no, questo weekend si scende in campo armati di CV e si va alla International Job Fair ad Amsterdam.

Il programma è chiaro, abbiamo qualche piccolo ritardo nella pratica ma la notte è giovane ed entro domani sarà tutto fatto.

Allora, questi sono i piani… Domani mattina ore 07.00 Memino sarà affidato alle amorevoli cure della nonna blogger che lo porterà al nido e lo andrà a recuperare nel pomeriggio, momento in cui il cucciolo n. 1 si incontrerà con il cucciolo n.2 (aka mitico cuginetto Andrea) e insieme cercheranno di far impazzire la nonna blogger per un paio d’ore. I due monelli verranno poi ritirati stanchi e discretamente puzzolenti dagli zii, che oltre a riappropriarsi del legittimo figlio, si cuccheranno per tutto il fine settimana anche il legittimo nipote.  Il quasi duenne e il quasi treenne si divertiranno alla grande, gli stoici zii non è ancora dato sapere se e come ne usciranno. Anche se è noto che  “tuuu is meigl che uan” e che quindi sarà un bellissimo piacevole tranquillo originale e atipico weekend, volevo solo ricordare a mio fratello che la prima volta che viene a trovarci ad Amsterdam il libero pensatore sarà felice di accompagnarlo a rinfrancarsi in un coffee shop meritevole di una visita. Per quanto riguarda mia cognata, mi scuso in anticipo per il fatto che con ogni probabilità Memi si sveglierà almeno 4 volte per notte e le comunico che mi sdebiterò pure con lei: una mezza giornata senza mio fratello (che sarà rinchiuso in un coffee shop) può essere merce di scambio gradita? Ricordatevi solo che la parola preferita del nanerottolo è “ziiiiii”, ricordatevelo e portate pazienza.

Cappuccino volante

Per quanto riguarda noi, ore 7.15 saremo invece prelevati dal nonno harleysta che ci accompagnerà all’aeroporto, dove come nella precedente puntata io piangerò per i sensi di colpa causati dal temporaneo abbandono di minore e il libero pensatore mi rincuorerà con un cappuccino. Dopodiché decolleremo per Amsterdam, e una volta atterrati ci prepareremo per il tour de force scolastico: appuntamento con la direttrice della British School of Amsterdam prima, visita di un nido bilingue poi. La prima giornata si concluderà con l’arrivo a casa dei nostri gentili amici ospitanti, che abitano in un quartiere fighissimo e ci accolgono sotto il loro tetto per un paio di notti.

Ma il vero D-Day sarà sabato, quando andremo a visitare la prima Job Fair internazionale della nostra vita. Non so sinceramente cosa aspettarmi, so solo che ho ancora un po’ di dubbi su come vestirmi ma almeno mi tranquillizza il fatto di aver preparato un CV davvero davvero bello. Di solito non mi autocelebro, ma ho preparato proprio un super curriculum: pulito, diretto, efficace, con tante deliziose iconcine colorate modello iphone e un tocco di rosa che lo rende davvero elegante ma originale. Descritto così sembra il CV di Hello Kitty ma giuro che è  realmente ben fatto… quando lo leggo mi sento quasi una super manager! Di solito tendo un po’ a svalutarmi lavorativamente parlando perché ho sempre avuto impieghi in contesti non troppo grandi o in aziende a carattere famigliare… Ma quando poi vedo scritte nero su bianco tutte le cose che ho fatto in questi anni mi dico “Ehi, però, mica male ragazza”. La mia tecnica per la giornata sarà semplice e diretta: guardare come si muove il libero pensatore, molto più avvezzo di me a questi contesti, e rubargli tutti i trucchi del perfetto PR.  Alla fine farà pur parte del mio pacchetto di diritti coniugali approfittare delle abilità di mio marito e trarne un bignamino di sopravvivenza no?

Quindi, incrociamo tutte le dita (io riesco ad incrociare pure quelle dei piedi, ma questo non l’ho scritto nel CV) e speriamo di portare a casa qualcosa di interessante.

Domenica, se il tempo ci assiste, magari io e il libero pensatore ci facciamo una romantica giornatina lungo i canali. E compriamo un regalino a Memi.  Perché anche se stiamo vivendo una fase di internazionalizzazione, pur sempre genitori italiani dal cuore tenero siamo.

Annunci

3 thoughts on “All’arrembaggio!

  1. io però voglio conoscere anche la nonna blogger e il nonno harleysta!
    in bocca al lupo super miky! peccato che non parlino italiano altrimenti ti assumerebbero subito solo leggendo il tuo blog!!!
    e comunque confermo, il curriculum è proprio BELLO!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...