Bla bla bla… bla bla bla

Oggi è la classica giornata NO… E’ lunedì (che non aiuta), ho dormito da bestia causa attività notturne non meglio specificate di Memi (delirio condiviso con il padre dello gnomo), devo ancora riuscire a digerire la cena di venerdì sera (la pasta con panna, salsiccia, curry e peperoni dopo i 30 anni è un lusso che non ci si può più permettere) e sono in po’ in preda allo sconforto alla vista del risultato ad oggi ottenuto nella partita – ancora ampiamente aperta – “noi” VS “agenzie di recruitment straniere”: mille cv inviati con ben ZERO risposte vagamente positive ottenute.

Nonostante io stia inoltrando curricula a destra e a manca con la stessa velocità con cui un ninja lancia le sue stellette, al momento la mia mira si sta rivelando alquanto miserella… e quindi… Oh yeahhhh, Pollyanna, alza le chiappe e vieni a me!

Pertanto, resettiamo, e cominciamo la settimana con l’elenco delle cose positive che mi accadranno nei prossimi giorni:

  1. Stasera grande party casalingo. Cosa festeggiamo? Niente! Ma avevo voglia di organizzare qualcosa per noi 3 e quindi Memi indosserà il pigiama delle feste, io mi cimenterò nel mio classico dolce da emergenze (budino al cioccolato) e Luca verrà chiamato alla consolle per selezionare la musica. Potremo fin gonfiare qualche palloncino, quando c’è da scatenarsi non siamo secondi a nessuno eh? Speriamo solo che Memi ci delizi con il suo passo alla Joaquin Cortes… Ha imparato a fare una cosa strana con i piedini, un mix tra il flamenco e uno che cammina sui carboni ardenti, li batte velocemente per terra e ogni volta mi vengono i lacrimoni dal ridere
  2. Domani sono a casa tutto il giorno con Memino perché ovviamente il Santo Patrono Zeno elargisce miracoli ai quattro angol del mondo ma deve ancora riuscire a tenere i nidi pubblici aperti in un giorno festivo. Quindi…  giornatina madre-figlio (speriamo pure con la nonna in veste di special guest)! San Zeno, almeno domani dacci il sole perché altrimenti il binomio mattino+pomeriggio chiusa in casa con lo gnomo farà diventare santa me (e il mio primo miracolo lo dedicherò alle mamme lavoratrici)
  3. Dopodomani inizio un corso in Camera di Commercio che mi rende così contenta che se avessi la coda scodinzolerei! Sono stata ammessa al percorso “Working abroad – step by step”, dedicato agli under 35 (pfiuuuuuuuuuu, dentro per un soffio) che hanno intenzione di partire per nuovi lidi e tentare di trovare un lavoro all’estero. Quando ho letto il bando ho mandato la candidatura alla velocità della luce (anche troppo in realtà, visto che mi ero dimenticata un pezzo di documentazione) e sono entrata nella rosa dei 12 meritevoli che potranno fare questa full immersion di tecniche di ricerca online e su come gestire un colloquio su Skype. Visti tutti gli insuccessi nelle ultime applications, scusate se mi bullo senza vergogna di questa cosa, ma devo un pochino caricarmi da sola. L’ultima fase della selezione consisteva in un colloquio con una psicologa carinissima, che ha pronunciato le mie parole preferite, ovvero “Allora, raccontami un po’ di te e del perché di questa scelta”. Pane per i miei denti! Ho parlato ininterrottamente per tutti i 30 minuti a mia disposizione senza praticamente fermarmi… BLA BLA BLA, BLA BLA BLA… ho probabilmente un po’ esagerato nel quantitativo di informazioni fornite ma direi che alla fine è stato un successo visto che lei mi ha detto “Che piacere che fa incontrare persone così ottimiste”. Considerando che è una psicologa, è stata una conclusione di conversazione monologo fin rassicurante.

Ecco, mi sento già meglio, me le faccio e me le dico ma funziona sempre! La tecnica Pollyanna è una certezza, come il cucchiaino nel vasetto di Nutella.

PS. New entry nell’elenco degli amici-virtuali-salva-la-vita entra a pieno titolo Manuela, guru ufficiale per l’Olanda!

PPS. Ultimi aggiornamenti sulla telenovela SKY: colpo di teatro, habemus parabola! Nel senso che c’era un parabolone condominiale già bello che installato proprio sopra le nostre teste ma nessuno di noi sapeva della sua esistenza… chiamasi botta di culo fortuna! Quindi ora possiamo vedere mille milioni di programmi in inglese. Peccato che questa cosa ci abbia tristemente ricordato che non capiamo una cippa di inglese. Peccato che il programmo preferito di Memino siano i Barbapapa, che in lingua originale sono… in italiano! Lo gnomo ha quindi subito il suo prima trauma giovanile, vedendo depennati dalla sua lista di cartoni autorizzati dal Family Council i simpatici “baba” (come li chiama lui) che sono stati sostituiti da Mickey Mouse Club House. That’s life sweetheart!

Annunci

One thought on “Bla bla bla… bla bla bla

  1. Tesoro!!!!! sei sempre uno spasso… ti adoro Pollyanna! <3 hai dimenticato l'ultima bella nota di positività… il ns meeting di sabato!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...